Il mercato italiano della Big Data Analysis continua la sua espansione, in crescita del 26% rispetto all’anno scorso, ma le PMI rimangono indietro. Quali sono i vantaggi per le PMI che scelgono di dotarsi di strategie di Big Data Analysis?

Secondo l’Osservatorio Big Data Analytics & Business Intelligence della School Management del Politecnico di Milano, il mercato italiano dei Big Data Analytics continua a crescere nel 2018, raggiungendo un valore complessivo di 1,393 miliardi di euro, in crescita del 26% rispetto all’anno scorso. Tuttavia, rimane molto ampio il divario fra le grandi imprese, che si dividono l’88% della spesa complessiva, e le PMI, che rappresentano solo il 12% del mercato.

Grandi imprese: verso logiche di analisi dei dati di tipo predittivo

La totalità delle grandi organizzazioni adotta Analytics di tipo descrittivo, ma molte stanno sperimentando un’evoluzione verso logiche di predictive, prescriptive e, in alcuni casi, Automated Analytics. L’evoluzione passa attraverso tecniche di Machine Learning e Deep Learning, che abilitano nuove tipologie di analisi, e di Real-time Analytics.

PMI e Big Data Analytics: una strada ancora da intraprendere

Soltanto il 7% delle PMI nel 2018 ha avviato progetti di Big Data Analytics, mentre quattro su dieci dichiarano di svolgere analisi tradizionali sui dati aziendali. Se si guarda alla consapevolezza e alla maturità tecnologica delle piccole e medie imprese, dalla ricerca emerge come il 10% continui ad avere una comprensione scarsa o nulla di quali vantaggi i Big Data potrebbero apportare e di come abbia un approccio all’analisi dei dati limitato e tradizionale.

5 motivi per cui i la Big Data Analysis offre un vantaggio competitivo alle PMI

Come anticipato, le PMI stentano ad avviare progetti di Big Data Analytics, non tanto per mancanza di risorse (esistono tanti approcci e strumenti per intraprendere questa strada, non sempre a costi proibitivi), quanto per mancanza di consapevolezza.

Eppure, i Big Data possono fare tanto per le PMI, soprattutto in termini di vantaggio competitivo. L’importanza dei Big Data, infatti, non ruota intorno a quanti dati ha una Società, ma a come li utilizza. Vediamo qualche esempio:

1 – Prendere decisioni più rapide

Che si tratti di una multinazionale o di una piccola impresa, un’attività regolare e quotidiana di raccolta dei dati consente alla direzione di esaminare i processi da una nuova prospettiva: permette di avere maggiore chiarezza su ciò che si sta facendo in modo corretto e quali sono invece gli spunti per migliorare. E tutto questo in tempi molto rapidi: più l’analisi dei dati è avanzata e maggiore sarà il vantaggio competitivo sui concorrenti nell’intraprendere scelte di business innovative, soprattutto in quei settori di mercato che sono in continua evoluzione.

2 – Conoscere il mercato

Conoscere il mercato è fondamentale per prendere decisioni aziendali più efficienti e molti strumenti di analisi dei dati (anche quelli più semplici ed economici) possono permetterti di ottenere informazioni approfondite sui tuoi clienti. Facciamo un esempio, per chiarire: un negozio di abbigliamento potrebbe facilmente ottimizzare gli stock in base a modelli predittivi generati dalle tendenze di ricerca dei clienti sul web.

3 – Individuare nuove opportunità di mercato

Una piccola azienda può diventare una grande azienda con l’aiuto dell’analisi dei dati: può infatti individuare opportunità del mercato non coperte da altri competitor e valutare con coerenza i rischi connessi al perseguimento di esse. Conoscendo le tendenze e le esigenze dei clienti, grazie all’analisi dei dati, la tua azienda potrà sviluppare nuovi prodotti, di interesse per il mercato, prima dei suoi competitor. E potrà riuscirci facendo affidamento su dati reali, non su supposizioni (per quanto geniali) del suo management.

4 – Aumentare l’efficienza

Perché i Big Data siano utili, un’organizzazione deve usarli in modo giusto, ovvero per capire come semplificare i propri processi e ridurre i costi. I savings possono essere significativi, considerati i costi in costante diminuzione degli strumenti di Big Data Analysis.

5 – Sfruttare i vantaggi derivanti dall’essere una PMI

L’analisi dei dati può offrire indicazioni in real time sulla necessità di modificare i processi produttivi o commerciali, ma per le grandi aziende è difficile riorientare processi già avviati. Le PMI, invece, possono sfruttare le loro dimensioni a vantaggio di una maggiore flessibilità e dunque modificare le loro strategie in tempi più rapidi, secondo le esigenze del mercato, battendo così sul tempo anche i big player del loro settore.

Omnia e la Big Data Analysis

Identifichiamo le relazioni nascoste nei tuoi dati per generare revenue ed ottimizzare i tuoi processi!

Attraverso la collaborazione con partner con esperienza consolidata, forniamo servizi di raccolta e analisi di Big Data, Business Intelligence e Business Analytics, Data Science e Data Mining.Affianchiamo il cliente in analisi esplorative per individuare le informazioni strategiche che può ottenere dai suoi dati e forniamo soluzioni software specifiche per la monetizzazione delle informazioni di cui il cliente può disporre per incrementare e massimizzare le sue opportunità di business.

Contattaci per maggiori informazioni