In questo articolo, parliamo della definizione di System Integration e di come scegliere il processo più adatto per integrare i sistemi core del nostro business, ottimizzandone le performance.

Indice

Perché la System Integration può rappresentare una valida soluzione per ridurre i costi e massimizzare le potenzialità del business

Perché la System Integration può rappresentare una valida soluzione per ridurre i costi e massimizzare le potenzialità del business. Parliamoci chiaro: le infrastrutture informatiche delle aziende diventano sempre più complesse. E mentre aumentano i software e gli endpoint, le imprese devono ridurre i tempi di risposta nei confronti dei clienti ed il time-to-market dei nuovi servizi, se vogliono rimanere competitive.

Senza contare che la pianificazione di un’infrastruttura software è sempre provvisoria: con l’espandersi e il variare del business, varie applicazioni disparate vengono installate in momenti diversi, in varie aree funzionali, con conseguenti inefficienze dei processi di business. La sfida è complicata, ma il settore IT si sta muovendo rapidamente per fornire alle imprese nuovi strumenti per gestire al meglio uno scenario così complesso.

L’obiettivo è quello di semplificare e snellire la gestione delle infrastrutture software, garantendo al contempo una riduzione dei costi di manutenzione.

La definizione di System Integration e come scegliere il processo più adatto al tuo business.

Come possiamo far dialogare tra loro più sistemi diversi, che, magari, cooperano per offrire un’unica funzionalità?

Abbiamo diverse alternative:

    • La più comune è l’integrazione point-to-point o star integration: ogni sottosistema è collegato con gli altri mediante connessioni punto punto. Il risultato, all’aumentare degli elementi coinvolti, diventa sempre più caotico (non a caso, è chiamata anche “spaghetti integration”). E infatti parlare di system per l’integrazione point-to-point è quantomeno improprio: dov’è l’elemento “sistema”? Questa logica non lo implementa e pertanto mal si adatta a strutture aziendali complesse.Pensiamo ad un’infrastruttura costituita da 5 componenti, ognuno integrato con tutti gli altri secondo una logica punto-punto. Quanto ci costa sostituirne uno? Ampliare o scalare l’infrastruttura? Non è un caso se molte aziende decidono di mantenere i propri software legacy esattamente così come sono. Sostituirli ed integrare i nuovi nell’infrastruttura costerebbe troppo. Il tutto, chiaramente, a discapito delle performance. O ancora, pensiamo a una situazione in cui il software A espone dati in un formato non leggibile dai software B, C, D ed E: la transcodifica dei dati diventerà un processo oneroso, che abbatterà le performance dell’intero sistema. In poche parole, l’intricata rete di software interconnessi punto-punto riduce la flessibilità e la produttività del business, paralizzandone la crescita.
    • Solo leggermente migliore è la vertical integration: i sottocomponenti vengono messi in comunicazione tra loro in base alla loro funzionalità, creando entità funzionali chiamate anche silos. Ogni nuova funzionalità che vorremo attivare necessiterà però di un nuovo silo. Pertanto, a lungo andare, anche questa strategia risulta poco adatta ad aziende con infrastrutture complesse.

 

  • Omnia Group- System IntegrationA rappresentare davvero il concetto di System Integration è dunque soltanto l’integrazione orizzontale, in cui una componente separata è usata come layer di interfaccia comune tra tutti i sottocomponenti. Spesso il layer è rappresentato da un ESB ovvero un Enterprise Servis Bus che mette in comunicazione due o più applicazioni attraverso API. Immaginiamo di poter mettere in comunicazione tutti i software che i diversi dipartimenti utilizzano ogni giorno, assicurando così il coordinamento tra le varie attività, la riduzione dei costi di manutenzione e soprattutto una maggiore elasticità di fronte a future modifiche di una delle componenti. Questo è possibile grazie all’integrazione: infatti, se il sistema dove vengono veicolate le informazioni è centralizzato, l’infrastruttura è maggiormente monitorabile e scalabile a seconda del carico di lavoro e delle performance che deve sostenere.

Lo scopo finale di questo processo è dunque il miglioramento della produttività e della qualità delle operazioni interne all’azienda, ma anche lo snellimento dei processi che coinvolgono terze parti. Grazie all’impiego di un enterprise service bus, è davvero possibile costruire un’infrastruttura software di supporto ad architetture complesse.

I vantaggi di affidarsi ad un system integrator per ottimizzare l’infrastruttura aziendale

Allo scopo di garantire una piena software integration, i professionisti del settore IT sono sempre alla ricerca di soluzioni innovative e che garantiscono l’ammortizzazione dei costi, maggior flessibilità e sicurezza. Il lavoro del tecnico è quello di adottare un sistema centralizzato che veicola dati e servizi, per mettere a fattor comune le risorse informatiche di un’azienda, creando un solo punto condiviso dove vengono esposte, una modalità efficace per veicolarle dalla fonte alla destinazione ed una distribuzione delle informazioni che rispetta il formato in cui le varie applicazioni si aspettano di leggerle.

Il tecnico deve innanzitutto conoscere le esigenze specifiche del cliente così da poter farne un’analisi approfondita e trovare la soluzione adatta al caso. La struttura viene quindi costruita secondo un progetto concordato con il cliente e viene implementata dopo un minuzioso processo di testing.

In breve, i benefici dell’integrazione di sistema sono quindi:

  • Flessibilità e abbattimento dei costi di manutenzione. Quando i sistemi si scambiano informazioni con un approccio punto-punto, si crea tra di essi una forte interdipendenza, che rende difficili e costose eventuali modifiche all’infrastruttura: ad esempio, la sostituzione di uno dei software impone di modificare le modalità di comunicazione adottate da tutti gli applicativi che con esso si interfacciano. La nuova soluzione, invece, concentra in un unico punto l’interfacciamento tra i sistemi e rende l’ESB l’unico interlocutore di ognuno degli applicativi: questo consente di sostituire rapidamente e con costi contenuti ogni applicazione facente parte dell’infrastruttura.
  • Riduzione dei costi e miglioramento delle performance. Sistemi frammentati e molto eterogeni tra sono spesso poco efficienti e quindi più costosi. Passare da sistemi estremamente interdipendenti a sistemi disaccoppiati consente di ottimizzare le risorse aziendali e dunque di contenere i costi.
  • Lo strumento giusto per la funzione giusta. Spesso le imprese si trovano costrette ad acquistare una soluzione informatica unica per la gestione di tutti i loro processi di business: sembra infatti più economico rispetto all’acquisto di tanti sistemi che non collaborano fra loro. Ma esiste davvero una soluzione in grado di massimizzare l’efficacia di tutti i processi aziendali? L’integrazione permette di aggirare questo problema: ad esempio, una Società potrà scegliere di acquistare software off-the shelf, per abilitare servizi di base, e software custom per massimizzare l’efficacia dei propri processi di business più caratteristici; potrà, in sostanza, assegnare a ciascuna funzione aziendale lo strumento che è più in grado di valorizzarla, combinando quindi il meglio delle varie soluzioni disponibili, per soddisfare il più possibile le esigenze aziendali. E tutti questi servizi indipendenti, grazie al lavoro del system integrator, dialogheranno tra di loro in maniera efficace, in un modo che sarà totalmente trasparente all’utente.

Omnia Group- System Integration

  • Efficienza nel dialogo tra sistemi diversi. Grazie ad un ESB, i dati possono essere prelevati da fonti eterogenee, manipolati e smistati alla destinazione secondo il formato che questa richiede. Il sistema si occupa anche di armonizzare ed incrociare dati provenienti da sistemi diversi per restituire al destinatario un’informazione completa e corretta.
  • Visibilità in real time. Basare decisioni importanti su informazioni obsolete può essere incredibilmente dannoso per il business. Quando i rapporti sulle prestazioni di reparti come vendite, finanza e assistenza non sono integrati, occorrono ore per acquisire manualmente tutte le informazioni necessarie, che potrebbero inoltre non essere accurate. Di conseguenza, le aziende finiscono per prendere decisioni critiche lentamente e sulla base di informazioni inaccurate. Con un Enterprise Service Bus, che può essere anche un opensource esb, è invece possibile implementare un’integrazione dei dati in real time, così da avere sempre una visibilità sistematica di tutti i processi aziendali. Inoltre, qualora fosse necessario, è possibile implementare nello stesso sistema aggiornamenti in real time ed integrazioni in modalità asincrona.
  • Riduzione del time-to-market. Con un sistema software integrato, l’espansione su più sedi e l’apertura di canali di vendita aggiuntivi possono essere realizzate molto più rapidamente, grazie all’unificazione di dati e processi (ad esempio, ordini e fatturazione). Le aziende possono anche effettuare l’upsell e il cross-selling in modo più efficiente alla base di clienti esistente, grazie alla migliore visibilità che ottengono.
  • Ottimizzazione dei tempi e delle risorse aziendali. Grazie al lavoro del system integrator, il management può concentrarsi sul miglioramento dei processi, invece che sulla realizzazione della soluzione tecnica per implementarli o sulla modifica degli applicativi in uso per consentirne l’interoperabilità. Non solo, l’automazione dei processi resa possibile dall’integrazione degli applicativi consente di ridurre i task ripetitivi e di investire invece su attività ad alto valore aggiunto, che possono aiutare ad accrescere la competitività del business.
  • Dati integri e affidabili. Quando le risorse sono ostacolate da processi inefficienti e disgiunti, non aumentano solo i tempi di esecuzione dei task, ma anche le informazioni incomplete e gli errori. Se invece le risorse lavorano all’interno di un unico sistema integrato, l’ecosistema applicativo composto dai singoli elementi appare come un unico sistema omogeneo, all’intero del quale tutti i dati vengono recuperati da un repository master dell’informazione secondo regole standard. In questo modo, è più facile garantire l’integrità e l’affidabilità delle informazioni perché i dati sono disponibili in real time e corretti dal punto di vista qualitativo.

Concludendo, la System Integration si prefigura come un importante alleato per raggiungere una maggiore efficienza e quindi un supporto imprescindibile per rimanere competitivi sul mercato.

I software enterprise service bus come Mulesoft per garantire un flusso di lavoro continuo

Nel panorama attuale, Mulesoft ESB si differenzia per una serie di vantaggi:

  • Integrazione immediata: possiamo ottenere un fully integrated system grazie a più di cento connettori;
  • Flessibilità: grazie a questo strumento, i system integrator possono creare velocemente nuove connessioni personalizzate tra software aziendali;
  • Efficienza: Template e componenti pre-definite per semplificare il processo;
  • Innovazione: è possibile dotare la nostra azienda di un’infrastruttura IT flessibile, che può essere estesa in ogni momento.

Perché scegliere Omnia Group per l’IT System Integration della tua azienda

In un mercato in continua evoluzione, i sistemi applicativi delle organizzazioni sono caratterizzati, tipicamente, da forti elementi di eterogeneità, derivanti dalla stratificazione di scelte progressive e, soprattutto, dall’evoluzione continua delle esigenze .Per questo, è necessario il supporto di un partner esperto per integrare prodotti di mercato, soluzioni custom realizzate con diverse tecnologie, anagrafiche e sistemi di autenticazione.

Omnia Group vanta 25 anni di esperienza e uno staff composto da oltre 50 consulenti informatici. Inoltre, i nostri team comprendono 12 “Mulesoft Certifed Developer”, che possono fornirti tutta l’esperienza necessaria per implementare la System Integration secondo le tue esigenze e garantirti un risultato superiore alle tue aspettative.

Cerchi maggiori informazioni?